spine le dita

sotto un cespuglio di rose

mi sento spina

verso gli altri

germoglio

verso me stessa

 

le formiche

schizofreniche

camminano su di me

come fossi roccia

venosa e marmorea

 

è immobile

la mia anima

ch’attende

il fischio d’inizio

 

forse son sorda

e non lo sentirò

forse son zoppa

e non correrò

(forse non ho voglia)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...